La Ue corregge i conti del governo: “Il deficit salirà al 2,9% del Pil. Debito fermo al 131%”

Le previsioni macroeconomiche avvicinano l’Italia alla procedura d’infrazione, se la Manovra non cambierà. “Il debito/Pil non calerà per i conti deteriorati”. Fanalino di coda per la crescita: solo +1,1% nel 2019 (contro il +1,5% stimato dal governo). La replica di Tria:…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi